Tirocinio Formativo - Pro loco AciCastello - Acitrezza - riviera dei ciclopi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tirocinio Formativo

Attività
 

SCHEDA TECNICA
BANDO PER TIROCINIO FORMATIVO
C/O LE ASSOCIAZIONI PRO LOCO


Il tirocinio ha natura formativa e deve perseguire soltanto obiettivi di apprendimento e d’acquisizione di conoscenza del mondo produttivo da parte del tirocinante, al fine di avvicinarsi al modo del volontariato nelle Pro Loco. Il tirocinio formativo ha lo scopo di preparare eventuali candidati a svolgere attività di Servizio Civile Nazionale presso le sedi Pro Loco; inoltre l’esperienza formativa acquisita è un valido apporto curriculare utile per tutti i settori nell’ambito turistico e culturale.
Alla fine del periodo di attività svolta, infatti, sarà riconosciuto un attestato di partecipazione che farà punteggio per i bandi di Servizio Civile Nazionale presso le Pro Loco, ma potrà anche essere valutato come stage presso scuole e/o università (verificare con l’ufficio stage della propria scuola/università e con l’ufficio regionale Unpli Sicilia).
Da un punto di vista strettamente organizzativo, esso si articola su 4 ore (minimo) di impegno giornaliero per 12 ore settimanali (minimo), con flessibilità oraria per un periodo di tre mesi circa secondo le modalità di seguito riportate:
n. 300 ore articolate in 3 moduli:

  • 1. la fase propedeutica (50 ore) consiste nello studio delle Pro Loco e dell’Unpli, del Servizio Civile Volontario, sulle Associazioni non profit; approfondimento del patrimonio storico, artistico, culturale del territorio. Si avrà la possibilità di usufruire della biblioteca della stessa pro loco e se serve, si potranno fare anche delle ricerche individuale. Approccio sulle attività di back office, segreteria, gestione ufficio, utilizzo dei programmi office e internet;

  • 2. la fase pratica (230 ore) dell’attività, che si realizza con l'assistenza operativa da parte di un tutor, è la parte propriamente costruttiva e formativa e prevede l’attuazione delle nozioni apprese nella fase propedeutica. Quanto detto, non può, però, comportare l'assunzione di alcuna responsabilità da parte del tirocinante in merito alle attività svolte. Il tirocinante sarà messo di fronte a situazioni di front office, per quanto riguarda l’ accoglienza turistica, avrà la possibilità di accompagnare gruppi turistici, sotto la supervisione di operatori qualificati nel settore come accompagnatori turistici o di un tutor, avrà la possibilità di prendere parte a manifestazioni ed eventi;

  • 3. fase conclusiva (20 ore) consiste nella elaborazione di una relazione scritta, descrivendo le due fasi dell’attività svolta, con impressioni personali, autocritiche e giudizio sull’ente ospitante.

(nota bene: la relazione deve essere scritta con il carattere Times New Roman 12, totale pag. 10 max, incluso indice, frontespizio e bibliografia).

Letto e sottoscritto
Luogo e data Firma

 
Torna ai contenuti | Torna al menu